2Pay
2Pay

In futuro pagheremo con lo smartphone. Un metodo molto semplice che sarà reso possibile da un’applicazione dal nome inequivocabile: 2Pay. Disponibile gratis sia per iOs che Android, la startup italiana 2Pay permetterà all’utente di eseguire transizioni tramite il proprio smartphone, diminuendo bruscamente l’uso effettivo dei contanti e carte di credito.

Un metodo veloce e sicuro che ci permetterà di uscire di casa senza portafogli. Il sistema, infatti, è stato progettato per trasferire denaro tra smartphone, senza costi aggiuntivi di commissioni, eccetto i 2 centesimi previsti per i soli commercianti. Ciò permetterà quindi di eliminare i passaggi intermediari con gli istituti di credito.

Come funziona 2Pay

Un meccanismo molto semplice, dicevamo. Infatti, basta scaricare l’app su Play Store o App Store e, successivamente, registrarsi al servizio attraverso il proprio numero di cellulare. Dopo l’attivazione del servizio, si genererà un codice Iban legato a 2Pay corrispondete al numero inserito, certificato e rilasciato dall’Istituto di Moneta Elettronica. Quanti al contrario, per motivi di privacy non vorranno lasciare alcun numero di cellulare, potranno sostituirlo al momento della registrazione con un Qr Code, che potrà essere letto dal commerciante (senza l’uso di alcun POS) ogniqualvolta si effettui un acquisto come un comune codice a barre.
Quanti si stessero chiedendo se il servizio di mobile payment 2Pay sia sicuro, la risposta, almeno a detta dei responsabili, è sì. “2Pay è sicuro perché elimina il rischio frode tipico delle carte di credito“, fanno sapere, ed “elimina il salvo buon fine per i commercianti perché i soldi sono immediatamente usufruibili“. Inoltre, l’applicazione si pone dalla parte dell’utente poiché permette un risparmio mediante il servizio di cash back. In pratica, i commercianti trasformano i costi “derivanti dalle carte di credito in investimenti utili di marketing per aumentare i propri clienti e la loro fidelizzazione“.

La sicurezza delle transazioni, quindi, è stata curata nei minimi dettagli e il sistema verifica la sicurezza dei pagamenti mediante Imei, user, password e PIN associati al telefono.

Insomma, in futuro potremo effettivamente dire addio ai contanti e alle carte di credito. Sebbene la strada sia ancora lunga, l’istituzionalizzazione del nuovo sistema di pagamento via app è molto concreta. Punto di forza, l’abbattimento delle commissioni e, soprattutto, la possibilità di dare anche a chi non possiede un conto in banca di utilizzare la piattaforma di pagamenti.
Dal 2016, un account 2Pay costerà 2 euro all’anno.