giroscopi

Per tutti gli amici di TecnoAndroid: i giroscopi che sono presenti nei comuni smartphone in circolazione, potranno essere utilizzati come microfoni.

Un gruppo di ricercatori della Standford University, lavorando in tandem con una squadra di Rafael Defence, hanno scoperto un modo per utilizzare i giroscopi presenti nei più moderni smartphone come dei piccoli microfoni.

A COSA SERVE IL GIROSCOPIO?

Il giroscopio, all’interno di uno smartphone, utilizza una piastra vibrante di pressione per misurare l’orientamento del dispositivo attraverso i principi dell’effetto Coriolis. Inoltre, questa piastra viene utilizzata come sensore per percepire le onde sonore le quali ne causano la vibrazione e, attraverso una programmazione intelligente, è possibile estrarre un file audio.

Però ci sono delle restrizioni per quanto riguarda la capacità di utilizzare un giroscopio come un microfono. Infatti, il sensore pare sia in grado di captare solo onde sonore cui frequenza è limitata e non supera i 200 Hz (nei dispositivi Android).

Malgrado la nostra voce riesce a cadere nell’intervallo di tale frequenza, risulta difficile estrapolare le parole. Così la squadra di ricercatori, attraverso un programma, è riuscita a registrare solo alcune di queste, ma non abbastanza per renderlo un vero e proprio microfono.

Il principale problema di sicurezza che si pone con l’utilizzo di un giroscopio come un microfono, è che potrebbe essere impiegato per intercettare qualcuno senza che quest’ultimo ne fosse a conoscenza, ad esempio: le applicazioni per smartphone che richiedono l’uso del microfono, visualizzerà una richiesta di autorizzazione durante la fase di installazione, ma non vi è alcuna autorizzazione per quanto concerne l’uso di un sensore di base come il giroscopio.

Applicazioni per smartphone che richiedono l’uso del microfono visualizzerà una richiesta di autorizzazione durante la fase di installazione, tuttavia non vi è alcuna autorizzazione per l’uso di un sensore di base come il giroscopio.

Tuttavia, il progetto è destinato a migliorare.

FONTE