TechInsight è un sito che si è preso la briga di “vivisezionare” il nuovissimo iPhone 5 per analizzare tutti i componenti di cui è composto. La“bill of materials” dell’ iPhone 5 ci offre un resoconto molto completo del melafonino del momento.

 

Il nuovo iPhone avrebbe un costo in materiali di 207  dollari (160 euro)  per la versione da 16GB,  circa 35 dollari in più rispetto alla precedente versione, vale a dire l’ iPhone 4S.

sda

Nello specifico, il 16GB costerebbe 207$, il 32GB 217$ e il 64GB 238$. Come è facile notare l’incremento di memoria non influenza in maniera spropositata il prezzo come potrebbe sembrare dall’enorme differenza di prezzo adottato dalla Apple per le differenti versioni. Questa è solo la punta dell’iceberg che ci dimostra quanto la Apple ci guadagna proponendoci le sue “creazioni”.

La parte più onerosa dell’iPhone 5 è il nuovo display da 4 pollici, che ha un valore di 44$. Tale display viene fornito da diversi produttori: LG, Japan Display e Sharp. Il chip Qualcomm per le comunicazioni LTE costerebbe, invece, 34$.

Togliendo i costi di sviluppo e progettazione (pare che Apple abbia investito oltre 500 milioni di dollari), il chip A6 costerebbe materialmente 17,50$.