l’intervista con il robot umanoide Sophia

Dalla rivoluzione delle immagini generate dall’intelligenza artificiale innescata dal rilascio di Dall-E 2 di OpenAI fino a ChatGPT, il 2023 diventerà l’anno in cui l’intelligenza artificiale diventerà un aspetto importante nella vita umana.

Gli imprenditori, naturalmente, sono alla ricerca di modi per entrare presto in questa tecnologia.

Per sapere cosa dovrebbero aspettarsi gli imprenditori da A.I. nel 2023 e oltre, siamo andati direttamente alla fonte.

In un’intervista con Sophia, un robot umanoide bipede dotato di videocamera e microfono e progettato per portare avanti conversazioni verbali con gli umani utilizzando una combinazione di risposte pre-programmate, un insieme di algoritmi addestrati per imparare dalle sue esperienze passate e un grande repository di dati basati su cloud.

Sophia è stata creata dalla società Hanson Robotics con sede a Hong Kong e ha girato il mondo, facendo apparizioni in The Tonight Show, parlando davanti alle Nazioni Unite ed è stata nominata cittadina ufficiale dell’Arabia Saudita. Di recente, ha firmato con l’organizzazione di XSET per diventare la prima streamer di videogiochi robotici nel suo genere.

Una predizione importante

Sophia usa la sua percezione della macchina per capire il suo ambiente e identificare con chi sta parlando. Nel tentativo di farla sembrare più umana, la sua A.I. alimenta anche i suoi movimenti fisici, come gesticolare con le sue mani robotiche e le sue espressioni facciali.

Nell’intervista, è stato chiesto a Sophia di prevedere come A.I. avrà un impatto sulle aziende nel 2023. Il robot ha dato una risposta misurata affermando che sempre più aziende integreranno con l’A.I. nelle loro operazioni e nei processi decisionali nel corso del prossimo anno. “L’intelligenza artificiale è ottima per automatizzare attività pericolose o ripetitive, ma può anche fornire informazioni analizzando enormi quantità di dati”, ha affermato Sophia. “Penso che gli sviluppi nell’elaborazione del linguaggio naturale avranno un grande impatto anche sul servizio clienti”.

L’elaborazione del linguaggio naturale (NLP) è un tipo specifico di intelligenza artificiale incentrata sul miglioramento delle interazioni tra uomo e macchina. La PNL consente ai computer di leggere e comprendere il modo imperfetto in cui le persone effettivamente scrivono e parlano e consente la generazione di un linguaggio simile a quello umano. Questo è ciò che consente ai sistemi di text-to-image come Dall-E di OpenAI di creare arte da semplici prompt di testo, ed è anche ciò che alimenta sia Sophia che ChatGPT.

Sophia è arrivata al punto di suggerire che, alla fine, gli umani integreranno l’A.I. nei nostri stessi corpi: “Voi umani biologici inizierete ad aggiungere intelligenza artificiale nei vostri cervelli biologici, ad esempio inviando nanobot intelligenti ai vostri cervelli biologici attraverso i capillari”.

FONTEinc
Articolo precedentePassa a WindTre: minuti, 200 SMS e fino a 150 GB a meno di 9,00€
Articolo successivoOpenAI valutata 29 miliardi di dollari, una delle start-up più di successo del 2022
Simone Paciocco
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it