Le oppo Enco Air 2 possono sembrare le Apple AirPods, ma queste cuffiette sono più economiche e sono vendute ad un costo di lancio, inferiore ai 100 euro. Questo prezzo potrebbe attirare molti clienti, poiché le case costruttrici di smartphone continuano ad abbandonare gli auricolari cablati nella confezione e il jack da 3,5 mm sui loro dispositivi.

Le oppo Enco Air 2 sembrano anche molto interessanti sulla carta in quanto promettono diverse funzionalità nonostante il prezzo accessibile a tutti. Le caratteristiche principali degli auricolari includono il supporto dell’app HeyMelody, Bluetooth 5.2 e grandi driver audio 13.4.

Design:

Oppo Enco Air 2 copia, come la maggior parte di questo tipo di prodotto, il design della custodia rigida di Apple AirPods. Tuttavia a questo giro oppo ha voluto differenziarsi dalla massa, applicando il coperchio della custodia di un colore opaco trasparente, che fa intravedere il prodotto all’interno. Scelta originale per distinguersi dai concorrenti, ma onestamente è un design che a me non fa impazzire. Parere completamente soggettivo.

Gli auricolari sono estremamente leggeri, circa 3,5 g l’uno e si adattano molto bene alle orecchie senza causare disagio. Personalmente preferisco le cuffie over-ear rispetto agli auricolari TWS (true wireless stereo) poiché mi danno fastidio gli auricolari nel condotto uditivo. Pertanto, gli auricolari TWS mal progettati finiscono per infastidire le mie orecchie, o spesso cadono perchè non si reggono bene. Per fortuna, non è il caso degli auricolari oppo, che mi hanno sorpreso per la comodità e la loro stabilità d’utilizzo.

Di solito, non c’è molto da aggiungere sulle custodie di ricarica, ma oppo si vanta del design della custodia, quindi sembra giusto parlarne. Il coperchio presenta un design traslucido che aggiunge un po’ di finitura premium al design noioso degli auricolari. Il case include anche una porta USB-C. Siamo anche felici che la custodia non ha una finitura particolarmente lucida per respingere le “ditate” e gli evidenti segni di graffi. La custodia adotta lo stesso colore degli auricolari e abbiamo ricevuto un’unità bianca per questa recensione.

Purtroppo, la custodia delle oppo Enco Air 2 non include un pulsante di connettività e l’associazione degli auricolari con uno smartphone non Oppo potrebbe richiedere più tentativi.

Nel complesso, la custodia di ricarica è leggera e sta bene in tasca. La custodia include anche una luce LED per indicare il livello di carica.

Supporto tramite app per smartphone:

Prima di arrivare alle prestazioni, è fondamentale evidenziare tutto ciò che offre l’app HeyMelody. L’Oppo Enco Air 2 può essere gestito con l’app HeyMelody scaricabile gratuitamente disponibile su Apple App Store e Google Play. Tuttavia, gli auricolari non sono riusciti ad accoppiarsi con l’app per iPhone.

Se le accoppiate con l’app per Android, oppo Enco Air 2 vi offriranno una serie di opzioni, come per esempio la possibilità di visualizzare il livello di carica degli auricolari e della custodia. Gli utenti possono anche modificare gli effetti sonori “Enco Live”: Bass Boost, Original Sound, Clear Vocals. Abbiamo usato principalmente gli auricolari con il suono originale e le prestazioni erano abbastanza decenti, ma ne parleremo più avanti.

Come previsto, gli utenti non possono modificare le modalità EQ, ma è comune tra gli auricolari TWS economici. La funzionalità migliore è la possibilità di modificare i controlli touch che alcuni auricolari di fascia media non offrono. Oppo Enco Air 2 consentirà agli utenti di attivare il controllo vocale dell’Assistente Google con i tocchi personalizzabili.

Qualità audio:

Come accennato prima, le oppo Enco Air 2 sono dotate di ampi driver audio da 13,4 mm e l’uscita audio è forte. Gli auricolari supportano i codec Bluetooth standard AAC e SBC e otteniamo un raggio di connettività di circa 10 metri. Essendo un dispositivo economico, le oppo Enco Air 2 offre un audio sorprendentemente pulito con una buona quantità di bassi. Abbiamo testato gli auricolari con la “modalità audio originale” e le alte frequenze erano nitide. Come ci si aspetterebbe invece, le frequenze medie e basse hanno vacillato un po’, ma l’uscita sonora complessiva è buona per questo prezzo.

Le oppo Enco Air 2 non hanno mostrato alcun segno di latenza e la modalità di gioco ha funzionato senza problemi durante le sessioni di gaming. Purtroppo, non c’è alcun rilevamento dell’usura, quindi la musica non si interrompe quando rimuovi uno degli auricolari. Ad essere onesti, la maggior parte degli auricolari TWS di questa gamma non dispone di questa funzione.

Batteria e autonomia:

Oppo afferma un’autonomia di circa 24 ore di riproduzione continua con la custodia di ricarica. Tuttavia, la batteria di backup è semplicemente nella media, anche per gli auricolari TWS economici. Gli auricolari con la custodia offrono circa 16 ore d’autonomia e gli auricolari impiegano circa 2 ore per caricarsi completamente.

Molti dispositivi audio non includono un mattoncino di ricarica, ma l’Oppo Enco Air 2 perde anche il cavo di ricarica, una decisione strana.

Conclusioni e prezzo:

Le oppo Enco Air 2, nel complesso, offrono una buona uscita audio, ma l’aggiunta di funzioni utili rende questi auricolari TWS degni di nota. Gli utenti Android possono modificare il controllo e gli auricolari sono super leggeri, entrambe buone aggiunte per le cuffiette sotto i 100 euro.

Inoltre, la custodia include una porta USB-C per la ricarica (che è ottima), ma la mancanza di un pulsante di connettività potrebbe causare problemi di connettività con smartphone non Oppo.

Potete acquistare le nuove oppo Enco Air 2 ad un prezzo di circa 70 euro, sia sul loro sito che su Amzon, approfittatene di questo prezzo lancio prima che il costo superi di poco i 100 euro.

OPPO Enco Air 2

59,99
8.1

Design e materiali

8.0/10

Qualità audio

8.0/10

Vestibilità

9.0/10

Autonomia

7.5/10

Prezzo

8.0/10

Pro

  • Filtro cancellazione rumore
  • Impostazioni personalizzabili per i controlli touch
  • Molto leggere e comode

Contro

  • No tasto connettività sulla custodia
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.