Una falla sullo store ufficiale Huawei, AppGallery, permetterebbe di scaricare le applicazioni a pagamento o con un licenza senza dover sborsare un centesimo.

AppGallery Huawei: cresciuta esponenziale nell’ultimo anno

Lo store alternativo di Huawei, realizzato dopo il ban del governo Usa, è cresciuto esponenzialmente per numero di applicazioni nell’ultimo anno. L’azienda ha dovuto realizzare il suo Market App dopo lo stop alla collaborazione con le aziende americane, di conseguenza con tutti i prodotti forniti da Google tra i quali appunto il classico AppStore.

La strada era difficile ma gli ingegneri Huawei hanno comunque fatto un ottimo lavoro insieme agli sviluppatori, seppur con qualche problema!

Recentemente infatti uno sviluppatore, Dylan Roussel, ha scovato un pericoloso bug che permette di scaricare gratuitamente tutte le app a pagamento presenti su AppGallery di Huawei. Una falla di questo tipo un poco tempo può potenzialmente causare un enorme danno economico a discapito dei sviluppatori delle applicazioni.

Roussel ha inoltrato diverse segnalazioni all’azienda e agli ingegneri Huawei, ma stanco dei ritardi e delle mancate risposte ha deciso di rendere pubblica la vulnerabilità.

Una decisione presa per rendere il grave problema di dominio pubblico, con lo scopo di informare gli altri sviluppatori e costringere Huawei a porre rimedio in tempi stretti.

Alcune applicazioni a pagamento sono protette grazie a un sistema di verifica della licenza, un checking che avviene al lancio dell’app rendendolo di fatto inutilizzabile se non regolarmente acquistata. Purtroppo si tratta una piccola parte e molte applicazioni a pagamento sono sprovviste di questo sistema e quindi utilizzabili.

Al momento Huawei non ha rilasciato dichiarazioni in merito ma la soluzione dovrebbe arrivare quanto prima.

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.