IPTV: Sky e DAZN gratis per 500.000 utenti, tutti beccati e multati con 1000€

Le settimane primaverili coincidono con la parte conclusiva della stagione calcistica. Con la Serie A e con la Champions League alle ultime battute, sempre più appassionati di calcio si affidano alla tecnologia dello streaming IPTV per seguire le emozioni del grande calcio.

 

IPTV, quanti rischi per la Serie A in streaming gratuito

Lo streaming illegale anche in questa stagione l’ha fatta da padrone. Per avere in un unico ticket i contenuti di Sky, Amazon Prime Video e DAZN molti appassionati di calcio si sono affidati al cosiddetto pezzotto. A giustificare questa scelta ci sono stati ovviamente i costi da vero e proprio ribasso.

I clienti che decidono di affidarsi al pezzotto e l’IPTV mettono però seriamente a rischio la loro posizione. In primo luogo, gli abbonati rischiano una sanzione dal valore di 30mila euro. Per i casi di recidiva è inoltre prevista anche la reclusione dai sei mesi a tre anni.

Le truffe rappresentano un altrettanto possibile deterrente contro l’IPTV. Su WhatsApp e su Telegram si nascono molti malintenzionati che sponsorizzano finti canali per il pezzotto. Dopo aver ricevuto pagamenti online, gli hacker non elargiscono alcun genere di servizio agli utenti.

La via dello streaming illegale IPTV spesso si lega anche con la tecnologia dei canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.