smartphone-pericolosi-oneplus-esplosione

Gli smartphone possono esplodere e questo è ormai una certezza. Purtroppo è un rischio che si può sempre correre, non importa di quale modello si tratti e come viene tenuto il suddetto. Nessuno produttore può dirsi di non essersi trovato in una situazione del genere, ma quando questi incidenti iniziano ad aumentare potrebbe esserci qualche problema. Per esempio recentemente è successo nuovamente che un OnePlus sia esploso.

È accaduto nuovamente in India, nello specifico un OnePlus Nord CE. Per fortuna, a questo giro, l’evento non ha ferito nessuno in quanto lo smartphone non era a contatto con nessuno, anche se ci è mancato poco. Il telefono aveva appena 6 mesi di vita e il tutto è accaduto dopo che era stato tirato fuori dalla tasca dei pantaloni quindi non durante un effettivo utilizzo.

 

Smartphone pericolosi: situazione OnePlus

OnePlus, come al suo solito, si è attivata subito per capire esattamente cosa sia successo è per rimborsare il protagonista delle storia. Recentemente ne era esploso un altro di smartphone ovvero un Nord 2 5G che ha messo seriamente a rischio la vita del proprietario. In quel frangente la compagnia cinese ha fatto una dichiarazione sottolineando come loro sono attenti alla salute dei consumatori e che fanno di tutto per evitare incidente del genere.

Le parole ufficiali di OnePlus: “La nostra massima priorità è la salute e la sicurezza dei nostri clienti. Abbiamo contattato l’utente interessato subito dopo aver saputo dell’incidente e avviato un’indagine interna approfondita. I risultati indicano che il danno a questo dispositivo è stato causato da un incidente isolato che coinvolge fattori esterni e non da problemi di produzione o di prodotto. Tuttavia, rimaniamo in stretto contatto con questo utente e abbiamo offerto il nostro supporto per affrontare le loro preoccupazioni e garantire il loro benessere”.