telescopio webb

Il tanto atteso James Webb Space Telescope della NASA rimane sulla buona strada per il lancio il prossimo mese.

Ulteriori test sull’enorme osservatorio hanno confermato che il decollo di Webb, in cima a un razzo Ariane 5 dalla Guyana francese, è ancora previsto per il 22 dicembre, hanno scritto i funzionari della NASA in un post sul blog la scorsa settimana.

Il telescopio da 9,8 miliardi di dollari ha subito anni di ritardi tecnici, problemi di finanziamento e ha affrontato una pandemia. E ha subito un altro ritardo, anche se lieve, all’inizio di questo mese durante i suoi ultimi preparativi per il lancio.

Il 22 novembre, la NASA ha riferito che una fascetta che tiene Webb al suo adattatore del veicolo di lancio si è rilasciata inaspettatamente, causando vibrazioni in tutto il telescopio. L’incidente ha richiesto ulteriori indagini, spostando la data di lancio dell’osservatorio dal suo obiettivo del 18 dicembre.

Il post sul blog della scorsa settimana riporta che i tecnici hanno eseguito più test dopo l’incidente, aprendo la strada al lancio di Webb il 22 dicembre.

Le parole della Nasa

“I team di ingegneri hanno completato i test e un comitato di revisione delle anomalie guidato dalla NASA ha concluso che nessun componente dell’osservatorio è stato danneggiato nell’incidente”, ha scritto l’agenzia nel post sul blog del 24 novembre.

La NASA e i suoi partner Webb hanno quindi eseguito una revisione del “consenso al carburante”, che è stata approvata, per iniziare a caricare il razzo Arianespace Ariane 5. Superato questo traguardo, il rifornimento è iniziato il 25 novembre e dovrebbe durare 10 giorni.

Il viaggio di Webb inizierà solo dopo aver raggiunto lo spazio. Webb impiegherà un mese per raggiungere la sua destinazione, una posizione gravitazionale stabile nello spazio nota come punto di Lagrange. Una volta arrivato in quel punto, che si trova a circa 930.000 miglia (1,5 milioni di chilometri) dalla Terra, Webb trascorrerà sei mesi in un periodo di messa in servizio per garantire che il suo complesso specchio si dispieghi e che tutti gli strumenti siano pronti per le osservazioni.

Non è chiaro dove Webb rivolgerà prima la sua attenzione, ma i “programmi scientifici di rilascio anticipato” del telescopio includono una serie di programmi che riguardano pianeti, tutto il sistema solare, altre galassie, i buchi neri e le popolazioni stellari.