Nintendo, Switch OLED, Switch, iFixit, teardown

La Nintendo Switch OLED è la nuova console portatile dell’azienda giapponese. Nonostante il cambiamento rispetto alla generazione precedente possa sembrare legato esclusivamente al display, le novità introdotte sono molteplici.

La console è accompagnata da un nuovo stand per il collegamento alla TV, schede interne riviste, sistema di raffreddamento migliorato, antenne riprogettate e molto altro ancora. Tutte queste novità sono emerse grazie al teardown effettuato dai ragazzi di iFixit.

Grazie allo smontaggio completo di Nintendo Switch OLED è stato possibile ammirare le componenti interne della console e verificare i cambiamenti più importanti. Inoltre, valutando tutti gli aspetti di assemblaggio, è stato possibile determinare il punteggio di riparabilità del device.

 

iFixit ha smontato e valutato la riparabilità di Nintendo Switch OLED

Il punteggio ottenuto dalla console è di 7 su 10, un risultato molto buono considerando la tipologia di device. L’aspetto più importante valutato positivamente da iFixit è certamente la modularità dei componenti e la facilità di sostituzione.

Il pacco batteria inoltre è di facile accesso e sostituzione, infatti i cavi possono essere disconnessi con facilità semplificando la procedura. Anche il display è stato inserito per facilitare il processo di smontaggio, in maniera migliore rispetto alla Switch originale.

Purtroppo però, ci sono alcuni elementi della Nintendo Switch OLED che non sono di facile accesso e che quindi non possono essere sostituiti con semplicità. Uno degli aspetti negativi è anche l’utilizzo di viti proprietarie che complicano le operazioni di smontaggio

Nonostante tutto, il case della console è ottimizzato per permettere di raggiungere facilmente quasi tutte le componenti e procedere alle riparazioni in tranquillità. I ragazzi di iFixit sono molto soddisfatti del lavoro svolto sulla nuova generazione della console e il punteggio ottenuto lo dimostra.