I truffatori sono sempre in agguato. Ogni giorno architettano nuovi metodi per rubare soldi a delle persone che distrattamente cascano nei loro tranelli. Come succede con le truffe effettuate dai Call Center, anche i questo caso l’obiettivo è svuotare i vostri saldi sfruttando la notorietà di Amazon.

Attenti alla truffa dei rimborsi Amazon

A dare la notizia è il Codacons, che ci mette in guardia da questa truffa spiegandone il funzionamento. I truffatori inviano delle mail a svariati utenti sostenendo che l’azienda abbia dimenticato di emettere un rimborso per un prodotto mai inviato.

Sia la mail che il modo in cui è scritto il testo, rendono la mai falsa praticamente identica ad una originale. Questi truffatori fingono quindi di essere Amazon, inserendo anche un link dove completare la procedura di rimborso. Qui dovrete inserire tutti i dati della vostra carta per ricevere il denaro che, a detta loro, vi spetta.

blank

La verità è che una volta fatto tutto ciò vi verrà subito scalato il massimale dal vostro conto corrente. Amazon ovviamente non è responsabile in nessun modo di ciò, come anche precisato dall’associazione che tute i diritti dei consumatori.

L’azienda di E-commerce ha però aperto un indirizzo email, spoofing@amazon.com, alla quale potrete segnalare mail o sito sospetti.