Postepay: cosa succede se vi becca una truffa phishing, attenzione al conto

In tanti già lo sanno, ma è sempre meglio mettere in guardia tutti coloro che restano ignari di fronte a tutto ciò: le truffe continuano a girare sul web e mirano soprattutto a svuotare i conti correnti delle persone. Questo avviene soprattutto quando si tratta di carte molto diffuse come lo è ad esempio la Postepay, celebre prepagata che in Italia risulta la carta più utilizzata in assoluto dalla clientela.

Durante gli ultimi giorni sarebbero tanti gli utenti ad aver inoltrato delle segnalazioni in merito ad un nuovo messaggio molto ambiguo. Si tratterebbe di un testo pronto a farvi cliccare su un link per farvi credere che il vostro conto sia stato bloccato. A quel punto inserirete di nuovo le vostre credenziali, concedendole ai malviventi senza saperlo.

 

Postepay: questo è il messaggio a cui dovete stare assolutamente attenti

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .