blank

L’ente nazionale più conosciuto e rinomato in Italia è senza alcun dubbio Poste Italiane, l’agenzia vestita di giallo vanta infatti un’enorme mole di clienti, guadagnata negli anni grazie alla propria professionalità e ai propri servizi utili e con costi di gestione davvero accattivanti, basti pensare alle famose Postepay o ai conti BancoPosta.

La grande molte di clientela però, espone Poste ad un rischio secondario che negli ultimi anni ha assunto dimensioni decisamente importanti, alcuni truffatori infatti, spesso sfruttano il buon nome di Poste per avviare delle vere e proprie campagna phishing ai danni degli utenti, le quali prendono corpo in mail o SMS spacciate per comunicazioni importanti atte in realtà a indurre chi legge a comunicare dati importanti inavvertitamente.

 

Phishing Poste Italiane

blank

In questo caso il phishing ai danni degli utenti prende forma in un SMS spacciato per una comunicazione da parte di Poste Italiane che avviserebbe chi legge di un’anomalia sul proprio conto da dover risolvere effettuando l’accesso presso un apposito link inserito in basso.

Inutile stare a dire che quel link è la pagina di phishing vera e propria, essa infatti rimanda ad una falsa area clienti di Poste ove non appena inserite, le vostre credenziali verrebbero immediatamente copiate e inviate in remoto ai truffatori, che potrebbero così utilizzarle a piacimento per derubarvi.

Il consiglio che vi diamo è quello di leggere molto attentamente questo tipo di SMS e avere occhio scettico, spesso gli SMS/mail di phishing mostrano delle imprecisioni o dei refusi che non si addicono ad una comunicazione ufficiale da parte di un ente autorevole.