contatori-attenzione-al-nuovo-metodo-illegale-per-risparmiare-sulle-bollette

Si sta diffondendo un nuovo metodo per risparmiare sulle bollette della luce. Riguarda una modifica ai contatori che ad alcuni appare innocua. Il taglio sui costi della corrente elettrica consumata è assicurato. Tuttavia si tratta di un metodo non solo illegale, ma anche pericoloso per la propria vita e per quella degli altri. Scopriamo insieme questa tecnica che potrebbe causare gravi conseguenze a chi la mette in pratica.

 

La truffa dei contatori modificati: una tecnica che taglia il costo della bolletta

Il risparmio è assicurato, ma con esso anche una bella denuncia e il rischio, se non rimanete fulminati, di un possibile incendio. Si tratta della modifica illegale dei contatori, le macchine installate dai fornitori di energia elettrica per conteggiare, e non solo, il consumo di un utente.

Quella di cui vi stiamo parlando è la pratica del Meter Tampering, una particolare tecnica che manomette i contatori e ne cambia la frequenza di lettura. A parlarne di questo è Eskom, una utility pubblica di elettricità sudafricana che ne spiega i rischi e i pericoli:

La manomissione o l’esclusione dei contatori avviene quando si fa in modo che il contatore smetta di funzionare, non registri o addirittura smetta di registrare la quantità di elettricità consumata dalla casa o dell’edificio. Questo di solito viene fatto dalle persone per evitare di pagare per l’elettricità che usano“.

 

Quali sono i pericoli e le conseguenze se si attua questa pratica

Sembrerebbe superfluo specificare che la modifica dei contatori è illegale, ma sono molti gli italiani che prendono sottogamba questo aspetto. Ecco quali sono i pericoli legali e fisici nell’attuare questa pratica:

  • trattandosi di furto, quando il fornitore della rete elettrica si accorge che l’utente ha sottratto energia, scatterà una denuncia penale;
  • manomettere i contatori è pericoloso perché chi lo fa illegalmente non utilizza gli stessi sistemi di sicurezza adoperati da chi lo fa di mestiere, oltre ad aver assistito a corsi specifici;
  • il rischio non solo è quello di rimanere folgorati, ma col tempo provocare pericolosi incendi che mettono a rischio la vita di chi ci abita e dei vicini;
  • cambiando le funzionalità di lettura dei contatori, questi non riconosceranno più malfunzionamenti pericolosi, perciò, continuando a erogare energia, si potranno innescare corti circuiti e incendi.

In conclusione, per risparmiare è meglio seguire le vie legali e soprattutto sicure. Un modo potrebbe essere quello di individuare nella propria abitazione i nemici delle bollette della luce, come ad esempio gli elettrodomestici che rimangono in stand-by consumando energia inutilmente. Il risparmio intelligente non solo è legale, ma anche sicuro e reca molte soddisfazioni.

 

FONTEEskom