bollette-risparmiare-energia-e-euro-riducendo-stand-by

Abbiamo scoperto il nemico numero uno dei rincari sulle bollette: si chiama stand-by e affligge tutte le famiglie senza che se ne accorgano. Non si vede e non si sente, ma tiene svegli tutti. Infatti un recente studio ha rivelato che elettrodomestici e dispositivi elettronici in fase dormiente pesano l’11% sul costo dell’energia consumata da una famiglia di 4 persone. Un dato importante se si tiene conto che in quella percentuale incidono sulle bollette della luce senza fare nulla. Ecco i dettagli e qualche consiglio per evitare di cadere nella trappola dello stand-by.

 

Se la parola d’ordine è comodità il risultato sono bollette più care

Oggi la parola d’ordine sembra essere diventata “comodità“. La maggior parte delle famiglie italiane amano gestire tutto in casa comodamente seduti sul divano. Alexa accende le luci, il Wi-Fi è sempre attivo perché, grazie alla connessione internet, si possono gestire climatizzatori, frigorifero, lavatrice e perfino il citofono con relative telecamere di sicurezza. Ma è proprio vero che la comodità non ha prezzo? Le bollette dell’energia elettrica sembrano dirci il contrario.

Questa simpatica parola d’ordine infatti ha il potere di gonfiare i prezzi delle bollette perché lo stand-by consuma energia elettrica. Addirittura solo un computer fisso in questa modalità pesa sulla bolletta circa 10 euro all’anno. La sua scheda madre annualmente circa 1,4 euro. Tenendo conto di tutti i computer presenti in Italia si parla di 60 milioni di euro.

 

Alcuni consigli per risparmiare e non farsi “truffare” dalla modalità stand-by

Nulla è impossibile e, nonostante la maggior parte degli elettrodomestici e dispositivi elettronici vivano anche in modalità stand-by, alcuni consigli per risparmiare ci sono. Ad esempio il frigorifero è uno di quegli elettrodomestici che deve rimanere sempre in funzione. Ma distanziandolo di almeno 20 centimetri dalla parete permetterete al motore di lavorare con maggiore efficienza, consumando meno energia beneficiandone sulle bollette.

Un altro consiglio è quello di staccare completamente dalla corrente elettrica i condizionatori di casa almeno nel periodo invernale, se non utilizzati. Così anche per quanto riguarda il modem Wi-Fi, almeno durante la notte. Così anche il forno a microonde quando non viene utilizzato. Piccoli accorgimenti che faranno un gran bene alle vostre bollette.

FONTEmsn notizie