Tesla, Autopilot, Model S, Model 3, Model X, Model Y, Elon Musk

Dalla Norvegia arriva una storia molto interessante sulle potenzialità della Guida Autonoma e dell’Intelligenza Artificiale. Il protagonista di questa notizia è il proprietario di una Tesla Model S si è messo alla guida dopo aver bevuto troppo.

Inevitabilmente, le condizioni alterate del guidatore lo hanno portato ad addormentarsi mentre stata guidando la propria macchina. Con qualsiasi altra vettura l’epilogo sarebbe stato tragico, ma per fortuna il malcapitato era al volante di una Tesla con il sistema Autopilot attivo.

Il sistema di assistenza alla guida della vettura è intervenuto per mantenere la vettura in strada ma ha fatto anche qualcosa in più. Dopo che le telecamere interne hanno rilevato che l’uomo era svenuto, l’Autopilot ha effettuato un arresto di emergenza del veicolo.

 

L’Autopilot di Tesla ha salvato la vita ad un guidatore ubriaco

Come si può vedere dal video postato su Twitter, molti guidatori si sono accorti che il ragazzo era svenuto alla guida. Hanno seguito la vettura fino a quando non si è fermata e hanno chiamato la polizia. Dai vari controlli è emerso che il guidatore era un 24enne completamente ubriaco.

Si tratta di una storia incredibile che per fortuna ha un lieto fine, un grave incidente stradale è stato evitato. Tuttavia, ricordiamo che Autopilot di Tesla non è un sistema di Guida Autonoma ma un sistema di aiuto alla guida avanzato.

Anche con l’Autopilot attivo, i guidatori devono sempre essere pronti ad intervenire per effettuare correzioni con il volante o con i freni. La stessa Tesla ricorda ai propri utenti che bisogna essere responsabili alla guida e avere sempre sotto controllo tutto ciò che avviene intorno alla propria vettura.