Tesla, Model 3, Elon Musk, Gigafactory, Cina

In queste ore è arrivata una notizia sorprendente. Tesla ha deciso di abbassare il prezzo di listino della Model 3 Standard Range venduta in Cina. L’azienda come al solito non ha comunicato i motivi dietro questa decisione ma ha semplicemente aggiornato il configuratore online.

Tesla non è nuova ad iniziative di questo genere, infatti tutti i veicoli del produttore californiano subiscono spesso variazioni di prezzo. Tuttavia, in questo caso si tratta di qualcosa di particolare in quanto nel mercato Cinese la Model 3 adesso costa meno che negli Stati Uniti.

Secondo quanto rilevato da alcuni analisti, Tesla ha fissato il prezzo di Model 3 a 235.900 yuan pari a circa 36.500 dollari americani. Il valore è sceso di circa 15.000 yuan che corrispondono a circa 2.300 dollari.

 

Tesla ha abbassato il prezzo di listino della Model 3 in Cina

Se si considera che negli Stati Uniti la Model 3, nella stessa configurazione, parte da 39.900 dollari è chiaro come questa mossa di Tesla sia molto particolare. L’azienda di Elon Musk sostiene da sempre che i prezzi delle proprie vetture cambiano in base ad alcuni parametri molto importanti tra cui il costo delle materie prime.

Bisogna considerare che in Cina è attiva una Gigafactory che produce tutte le vetture commercializzate sul continente. Questa scelta permette di abbassare i costi di produzione e quindi riuscire ad offrire agli utenti lo stesso prodotto ad un prezzo più basso.

Questa scelta potrebbe anche essere collegata alla misteriosa decisione di rimuovere dal configuratore ufficiale la Model 3 Long Range. La vettura con autonomia estesa non è più acquistabile in Cina ma non se ne conosce il motivo.