truffe-5-segreti-per-difendersi

Continuano a diffondersi sempre di più le truffe online, soprattutto ora che tutti stanno in ferie o si apprestando ad andare in vacanza. Sotto attacco da tutti i fronti, banche, email e messaggistica, gli utenti hanno bisogno di un valido supporto per non cadere vittima dei cybercriminali. Scopriamo insieme 5 segreti per difendersi da queste truffe online. Siano essi attacchi spoofing o raggiri legati al Green Pass, ecco come agire e rispondere in maniera decisa ai tentativi di frode.

 

5 consigli per non cadere vittima delle truffe online

Ebbene sì, ognuno di noi, utenti del web, abbiamo bisogno di utili e pratici consigli per non cadere vittima delle truffe online. Eccone 5 davvero molto interessanti e soprattutto attuali. Ad averli redatti è CybeRefund, società specializzata nella difesa e nel risarcimento contro attacchi informatici di qualsiasi tipo.

  1. Partiamo subito con una delle truffe che oggi va più di moda: il messaggio del Green Pass su WhatsApp. Mai scaricare questo certificato da fonti non attendibili. A chiarire il punto sul perché sia necessario anche evitare di mostrare a tutti questo QR Code è Gianluca Mandotti, CEO di CybeReund: “Il rischio […] è che siano usati per truffe online a nostro nome o per profilazioni commerciali. Il codice può inoltre risultare un veicolo per favorire l’accesso degli utenti a siti di phishing“.
  2. Attenzione alle offerte troppo vantaggiose e dell’ultimo minuto, si potrebbero nascondere pericolose truffe. Infatti mai fidarsi da subito di promozioni contenenti link inviati tramite email o SMS. CybeRefund chiarisce: “In alta stagione, quando i prezzi di voli e hotel risultano spesso proibitivi, è facile essere tentati da allettanti offerte last minute se ancora non ci si è organizzati per le vacanze. Se però l’offerta è troppo bella per essere vera… probabilmente non lo è!“.
  3. Continuiamo con una pratica davvero pericolosa che riguarda le connessioni WiFi pubbliche e gratuite. È importante ricordare che sono sconsigliate operazioni delicate quando si è connessi ad una di queste reti come ad esempio l’accesso all’Home Banking o fare shopping online su un eCommerce.
  4. Altro aspetto importante è acquistare su siti online sicuri. “Bisogna essere certi che nella url compaiano https e l’icona di un lucchetto chiuso, che il nome del sito sia corretto e non contenga errori di battitura“.
  5. Infine, attenzione in vacanza quando si va a prelevare, soprattutto se ci si trova all’estero. Queste truffe vengono chiamate skimming e shimming. In pratica vengono inseriti negli ATM dispositivi realizzati per clonare le carte di debito o di credito.
FONTESky TG24