whatsapp-messaggio-truffa-green-pass-covid-19-scorciatoie-pericolose

WhatsApp da sempre è uno dei contenitori preferiti per i messaggi dai contenuti pericolosi! In questi giorni cybercriminali esperti stanno cavalcando l’onda del passaporto verde, necessario agli utenti per muoversi liberamente in Italia e in tutta Europa. Molti sono alla ricerca del modo più facile per ottenerlo. Se volete il Green Pass Covid-19 attenzione alle scorciatoie truffa comminate su WhatsApp. Ecco il messaggio ormai virale denunciato anche dalla Polizia Postale.

 

Green Pass: WhatsApp non può essere la scorciatoia per ottenerlo

Occorre sempre tenere bene in mente che WhatsApp non può essere la piattaforma idonea per ottenere ciò che viene concesso ufficialmente da enti pubblici e statali. Il caso eclatante, ormai noto alle cronache da diversi giorni, è il Green Pass.

Sono in molti che, pensando di trovare modalità meno complicate per ottenerlo, si affidano a post o messaggi che in realtà si rivelano vere e proprie truffe. È questo il caso di un messaggio, già diventato virale, che si sta diffondendo su WhatsApp, la nota app di messaggistica istantanea del Gruppo Facebook.

A lanciare l’allarme è stata, come sempre, la Polizia Postale che, tramite l’account Twitter della Polizia di Stato, ha attenzionato agli utenti il fenomeno truffa del falso link per scaricare il Green Pass.

 

Come si sviluppa la truffa

In sostanza l’utente viene raggiunto da un messaggio via WhatsApp: “A questo link puoi scaricare il certificato verde Green pass Covid-19 che ti permette liberamente di muoverti in tutta Italia senza mascherina“.

È interessante notare due elementi tipici di una truffa che cercano di convincere la povera vittima:

  • la possibilità di muoversi liberamente;
  • la possibilità di non indossare più la mascherina.

Inoltre all’interno del messaggio truffa, in voga su WhatsApp, è indicato un link fraudolento che rimanda a una pagina web truffaldina. Realizzata a dovere da hacker esperti, riporta i loghi ufficiali delle istituzioni preposte così da confondere l’utente.

Il format da compilare invece, darà in pasto ai criminali i dati personali e bancari della preda che è caduta nella trappola. Vi ricordiamo che le istruzioni ufficiali su come ottenere il Green Pass le trovate al sito nazionale dedicato: dgc.gov.it. Oppure potete anche consultare alcuni nostri articoli che contengono indicazioni utili e link ufficiali su come scaricare il Green Pass.

 

FONTEPolizia di Stato