EthereumIl co-fondatore di Ethereum, Anthony Di Iorio, sta lasciando il mondo delle criptovalute, in parte a causa delle preoccupazioni per la sua incolumità. Il 48enne ha un team di guardie del corpo dal 2017.

Di Iorio vorrebbe lasciarsi tutto alle spalle, non solo Ethereum, motivo per cui venderà anche Decentral Inc, società di software con sede a Toronto. La società è incentrata sulle tecnologie decentralizzate ed è la fondatrice di Jaxx, un portafoglio per risorse digitali con circa un milione di clienti. Di Iorio ha dichiarato a Bloomberg che intende concentrarsi su altri progetti non correlati alle criptovalute. Ha aggiunto che non ha intenzione di finanziare ulteriori progetti in questo settore e si aspetta di tagliare tutte le sue connessioni con le altre startup con cui sta attualmente lavorando.

Ethereum: fondatore lascia il mondo delle criptovalute una volta per tutte

Ha co-fondato Ethereum nel 2013. Il token nativo della rete Ether ha un valore di mercato di circa 225 miliardi di dollari. Il canadese Di Iorio ha acquisito notorietà soprattutto in seguito all’acquisto di uno dei condomini più costosi del Paese, pagandolo parzialmente con denaro digitale. L’attico di tre piani del St Regis Residences Toronto – l’ex Trump International Hotel & Tower – gli è costato 28 milioni di dollari canadesi (22 milioni di dollari). Negli ultimi anni, Di Iorio è stato molto attivo per quanto concerne gli investimenti e come advisor per le startup. Ha anche lavorato come chief digital officer presso la Borsa di Toronto.

“Non voglio essere solo quello delle criptovalute“. Di Iorio, infatti, fa anche parte del Progetto Arrow, il cui scopo è realizzare un veicolo senza emissioni. Inoltre, è consulente di un senatore paraguaiano. “Incorporerò le criptovalute quando necessario, ma molte volte non lo sono”, ha dichiarato. “Sono un ragazzo del mondo cripto e non voglio essere conosciuto solo per Ethereum. Voglio essere conosciuto come un risolutore di tanti problemi attuali”.