vaccini-aumento-morti-persone-vaccinate

Nel Regno Unito si è raggiunto e superato un punto di equilibrio pericoloso. La variante Delta ha riportato i contagi ai numeri più alti da metà gennaio. Finora questo non è stato un problema grazie ai vaccini, ma ora tutto è cambiato. La maggior parte dei nuovi morti registrati avevano ricevuto almeno una dose dei vaccini.

Il motivo è semplice e non è colpa dei vaccini, ma di quello che il governo britannico sta facendo. Nonostante l’alto numero di contagi, forti dell’alto tasso di somministrazione, ha deciso di continuare con l’apertura graduale senza mai pensare di fare dietrofront. Il problema è che questi trattamenti non garantiscono un’efficacia del 100% nel prevenire i casi più gravi contro la variante Delta, l’unico ceppo presente nel paese in questo momento.

 

Vaccini: aumentano i morti tra i vaccinati

Questo sottolinea come è importante cercare di mantenere i contagi bassi nonostante l’alto tasso di vaccinazione. La variante Delta è un problema e non bisogna sottovalutarla considerando i numeri che si stanno registrando in questo momento in Europa. I vaccini, per quanto efficaci, non garantisco alle fasce più deboli di non sviluppare i casi più gravi della malattia quindi vanno protette in tutti i modi possibili.

In sostanza, nel giro di qualche settimana tutti i paesi inizieranno a registrare un aumento dei decessi tra la popolazione vaccinata, non importa la percentuale. Quando questo avverrà, probabilmente si inizierà di nuovo a discutere di misure restrittive molto più stringenti dell’attuale. Al momento invece bisogna sperare che non compaiano altre varianti come quella delta.