Vecchie lire: state attenti, il valore di banconote e monete ora è salito notevolmente!

Molto spesso, ciò che apparentemente sembra essere senza alcun valore, in realtà nasconde una realtà sconcertante. Come nel caso delle vecchie lire (e non solo): molte di queste arrivano a valere addirittura 4000 euro per via dell’anno in cui sono state coniate e non solo. In ogni caso, la rarità dona valore a qualsiasi cosa (o quasi).

Vecchie Lire: il valore nascosto di monete e banconote che vi faranno guadagnare

2 euro di Grace Kelly

La vecchia e cara moneta dei 2 euro realizzata dal principato di Monaco nel 2007 in memoria del 25esimo anniversario dalla morte di Grace Kelly, è una delle più preziose (essa va dai 2.000 ai 2.500 euro.)

2 euro del Vaticano

Il 2005 fu invece l’anno delle monete da 2 euro realizzate dallo Stato del Vaticano in sole  100mila copie per festeggiare la Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia. Esse possono superare i 300 euro.

5 lire del 1955

Passando alle Lire, vediamo la moneta da 5, appartenente agli anni ‘50 e per la quale i collezionisti pagherebbero ben 2.000 euro.

50 lire del 1958

Di questa moneta ve ne sono 800mila esemplari, e rappresenta il dio Vulcano nudo che batte il metallo sull’incudine. Se tenute in ottime condizioni, le 50 Lire del’58 possono valere 2.000 euro.

10 lire del 1947

Le 10 Lire hanno una particolarità: un rametto di ulivo e un cavallo alato. Per tale ragione superano i 4.000 euro.

1 lira del 1947

In questo caso invece possiamo vedere il ramo di arancio e il frutto maturo da un lato e la donna col capo ornato di spighe dall’altro. I prezzi possono andare oltre i 1.500 euro.

2 lire del 1947

Per concludere, la moneta da 2 lire con la spiga di grano e il contadino intento ad arare (simbolo di lavoro e di vita) è la più ricercata. Proprio per questo raggiunge i 1.800 euro.