Covid

In Italia cresce l’allarme dovuto alle varianti del Covid. Da domani nel territorio nazionale scatteranno una serie di restrizioni per arginare la ripresa epidemica. In regioni come la Campania, la Lombardia, l’Emilia Romagna si parla apertamente di una terza ondata del virus.

 

Covid, la nuova strategia contro la variante inglese

Ciò che rende più insidiose le varianti del virus è la loro maggiore contagiosità. A far preoccupare virologi ed esperti è in particolare modo la variante inglese che è alla base di infezioni Covid più rapide del 40% rispetto alle precedenti versioni del patogeno.

Ovviamente l’Italia, come altre nazioni europee, è un una campagna di vaccinazione contro il Covid che a breve potrebbe diventare di massa. Per la primavera l’obiettivo del Governo è quello di velocizzare il processo della vaccinazione arrivando sino a 700mila iniezioni al giorno.

Almeno sino alla prossima estate, però, proprio per arginare la diffusione delle varianti Covid sarà necessario avere comportamenti rigorosi. Tutti i cittadini, in questo senso, dovranno impegnarsi ancora a mettere in pratica le tre norme divenute famose: distanziamento di almeno un metro, igiene delle mani e mascherina.

Data la maggiore diffusione del virus è però bene mettere in pratica anche una quarta regola: la circolazione dell’aria in ambienti chiusi. Recenti studi, anche italiani, hanno dimostrato come proprio all’interno di aree quali aule scolastiche, uffici, luoghi domestici avere una costante circolazione dell’aria possa aiutare a prevenire la diffusione del virus. Per evitare il Covid ci si può avvalere sia di metodi naturali che artificiale per la circolazione dell’aria.