blank

Xiaomi ha tirato fuori dalla manica la serie Redmi K un paio di anni fa, debuttandola con il Redmi K20. Da allora, i Redmi K sono rimasti in Cina, ma sono stati lanciati in altre regioni con altri nomi e alcune modifiche estetiche. Il prossimo potrebbe essere il Redmi K40, di cui ci sono indicazioni che potrebbe diventare il POCO F3 globale .

LITTLE ha cercato a lungo di sbarazzarsi di Xiaomi, annunciando la sua autonomia dal popolare marchio cinese, nuovo logo incluso, ma la maggior parte dei suoi terminali finora sono modelli Redmi sotto un altro nome con qualche modifica estetica e poche modifiche alle specifiche.

Un po’ come il Redmi K40

Le informazioni stanno cominciando ad abbondare che puntano in una direzione: che il prossimo POCO F3 sarà fondamentalmente nel Redmi K40. Lo si rende noto dopo aver rintracciato il nome del modello del Redmi K40 nelle diverse certificazioni che si stanno effettuando in altri paesi, come la US FCC.

La logica è semplice: il Redmi K40 lanciato in Cina lo fa con il nome del modello M2012K11AC, che viene replicato nelle certificazioni in India, Indonesia, Singapore, Europa e Stati Uniti cambiando l’unica lettera, che corrisponde alla regione. La cosa più rilevante è che in queste certificazioni appare come un terminale del marchio POCO e in una di esse viene addirittura indicato il modello: il POCO F3. Vale a dire, il POCO F3 dovrebbe essere uguale al Redmi K40.

Questo non è affatto insolito, dal momento che fino ad ora la stragrande maggioranza dei cellulari POCO erano terminali Redmi con un altro nome , ad eccezione del primo POCO F1 e dell’ultimo POCO X3. In questo modo:

  • POCO F2 Pro, è un Redmi K30 Pro
  • PICCOLO C3, è un Redmi 9c
  • POCO M2, è un Redmi 9, Redmi 9 Power, Redmi 9 Prime e Redmi 9T
  • POCO M2 Pro, è un Redmi Note 9s e Redmi note 9 Pro
  • POCO X2, è un Redmi K30

Ci auguriamo quindi che il POCO F3 globale finisca per essere molto simile al Redmi K40 che è stato presentato in Cina, con modifiche estetiche ed eventuali piccoli aggiustamenti nella memoria e nella risoluzione delle telecamere, anche se le modifiche dovrebbero essere minime visto che è tecnicamente lo stesso nome del modello.