nasaSi dibatte su parecchie cose ma il fatto che l’Universo sia un luogo freddo, buio ed inospitale mette d’accordo ogni fazione e corrente di pensiero ad oggi esistente. Eppure fa scalpore l’assurda scoperta NASA per una luce inspiegabile carpita dai telescopi spaziali. Il fatto che ciò che si trova al di sopra di noi sia completamente buio inizia ad essere oggetto di discussione. Ecco che cosa è “venuto alla luce” in queste ultime ore.

 

NASA perplessa: da dove arriva questa inspiegabile luce?

La risposta ad uno dei quesiti scientifici che da sempre affascina gli esperti e l’intera umanità potrebbe essere stata data dalla missione New Horizons cui partecipa la NASA, Agenzia Aerospaziale Americana. Una navicella approdata al di là del Pianeta Plutone nel 2015 ha continuato a svolgere i suoi servigi spaziali a 7 miliardi di miglia dalla base, per una distanza 50 volte superiore a quelle che separa la Terra dal Sole.

Durante questo suo viaggio l’intrepida navicella ha assorbito l’oscurità più assoluta. Nessuna contaminazione, eppure è stata rilevata della strana luce. Non può essere riflesso delle particelle pulviscolari disseminate nello Spazio né tanto meno provenire da fonti dirette come il Sole, fonti di luce vagante o altri pianeti-specchio.

Sulla base delle considerazioni a quella distanza non dovrebbe esserci alcuna fonte di luce diretta o in diretta. Colpisce, di fatto, che la fotocamera sia riuscita a capire nuova luce. Le immagini NASA sono pertanto affascinanti ed al contempo inspiegabili. La quantità di luce rilevata era quasi equivalente a quella rimossa proveniente da galassia conosciute. Ne consegue che là fuori, da qualche parte, potrebbero esserci ancora galassia da scoprire o altre fonti di luce attualmente non rilevabili con i metodi e le strumentazioni tecniche convenzionali. La parola alla scienza che sicuramente saprà dirci di più nel corso dei prossimi anni.

FONTEesquire