WhatsApp: nuova truffa ideata per rubare l’account agli utenti

Da diversi giorni a questa parte WhatsApp è diventata una polveriera. Nonostante la nota applicazione di messaggistica istantanea continui a conservare il suo servizio in maniera impeccabile, ci sono sempre alcuni utenti che vengono bersagliati da diverse truffe. Il periodo poi è il peggiore visto che i truffatori le provano veramente tutte per ingannare le persone.

Secondo quanto riportato esisterebbe una nuova tipologia di truffa in grado di rubare l’account alle persone iscritte a WhatsApp. Il tutto avverrebbe mediante la versione web dell’applicazione, la quale richiede un codice di autenticazione per entrare. I truffatori troverebbero il modo di farsi inviare il suddetto codice, in modo da prendere il possesso dell’account. Anche la polizia di Stato a preferito dire la sua in merito alla questione tramite un comunicato ufficiale. Ovviamente non sicuro non rischi nel momento in cui evitate di cadere nel tranello.

 

WhatsApp: la polizia di Stato mette in guardia gli utenti dalla nuova truffa che ruba gli account

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire un codice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”