TIM

Non sono mancate le rimodulazioni unilaterali per gli utenti di TIM nel corso delle ultime settimane estive. Il provider di telefonia italiana ha previsto importanti cambiamenti, ad esempio, per tutti gli abbonati che hanno una scheda SIM attiva senza avere tuttavia una regolare ricaricabile associata ad essa. Per costoro è ora previsto un costo mensile da pagare pari ad 1,99 euro.

Non è questo l’unica modifica di TIM incorsa durante l’estate. Sempre il provider italiano, infatti, ha attivato di default su molti profili ricaricabili il nuovo servizio “Sempre Connesso.

 

TIM, nasce il servizio “Sempre Connesso” per gli utenti senza credito

La modalità Sempre Connesso riguarda gli abbonati di TIM che hanno attivato il pagamento tramite credito residuo. Grazie a questa modalità, gli utenti potranno utilizzare consumi senza limiti alla scadenza della ricaricabile, in caso di mancato credito residuo. I consumi illimitati avranno la durata di un’intera giornata ed un costo pari ad 0,90 centesimi.

Una volta scadute le 24 ore successive ai termini di rinnovo della ricaricabile, TIM attiverà di default un’ulteriore giornata di traffico illimitato sempre in caso di mancata ricarica del credito. Anche in quest’occasione il costo aggiuntivo sarà di 0,90 centesimi. Il servizio Sempre Connesso comporterà per gli utenti un costo massimo di 1,80 euro. Come prevedibile, il debito sarà detratto in automatico da TIM alla prima ricarica effettuata.

Sempre Connesso ha ovviamente una propedeuticità esclusiva per tutti gli abbonati con una ricaricabile e con metodo di fatturazione via credito residuo. La funzione d’altronde non avrebbe particolare senso per chi utilizza la Ricarica Automatica.