diesel addioIl mondo dei motori è ricco e variegato con gli automobilisti che hanno facoltà di scegliere tra propulsori benzina, Diesel, elettrici, ibridi oppure a Gas (Metano e GPL). Ogni sistema ha le sue peculiarità con pregi e difetti che meriterebbero di essere analizzati a fondo.

Molti scartano l’uso dei sistemi a Gas causa necessità di un operatore dedicato al Servito per il rifornimento ed alla necessità di una periodica manutenzione. Le dotazioni a benzina inquinano tanto e fanno desistere a causa dell’alto prezzo del greggio. Restano in prima linea le linee ibride insieme alle elettriche ed alle auto a gasolio. Nel confronto la spuntano però le EV e le auto con motore Diesel Euro 6. Tra le due si accende la disputa che decreta un vincitore assoluto. Pensate possano essere le nuove vetture a batteria? Potreste rimanere assai stupiti Ecco perché.

 

Diesel o elettrico: contro ogni previsione abbiamo un vincitore

Il Diesel. Esatto, è lui l’indiscusso motore che vince su tutti. Nessuno poteva pensarlo dopo la ferrea linea di demonizzazione adottata da Governo ed associazioni. Eppure le auto con combustibile fossile sono ancora le migliori anche per quel che riguarda il fattore inquinamento. Gli esperti del CES-IFO, infatti, hanno stabilito che una vettura a batteria genera più emissioni nocive di una controparte endotermica a gasolio. Si è trattato di un test tra una Tesla Model 3 ed una Mercedes 220d. Questo a causa di processi produttivi che implicano ancora l’uso di carbonfossile e batterie con degradazione a termine di 10 anni o 150.000 Km.

In luogo di tali circostanza si è valutato anche l’aspetto prezzo che sale in ogni caso per una elettrica anche a fronte degli ecobonus. Per non parlare poi della manutenzione che implica la sostituzione delle batterie fuori garanzia dopo i 10 anni con un costo di diverse migliaia di euro.

La gestione dell’autonomia, sulla base della definizione precedente, si riduce dopo anni di utilizzo sfalsando i dati dichiarati dai test sull’efficienza energetica. Percorreremo meno chilometri con batterie vecchi ed il rifornimento richiederà comunque molto tempo in assenza di ricarica rapida. Con una vettura Diesel bastano pochi minuti per ripartire alla volta della propria destinazione finale.

Il futuro sembra già scritto ma non prima di poter conoscere il motore ad idrogeno, la vera rivoluzione del comparto automotive che promette zero emissioni ed ampi margini di percorrenza per singolo rifornimento. Si dice bastino 5 minuti per un pieno che garantirà diverse migliaia di chilometri nel rispetto dell’ambiente e della silenziosità più assoluta.