blank

Nvidia continua a far parlare di se, molte voci infatti sono circolate intorno alla nota azienda produttrice di processori grafici per gaming ed elaborazione grafica, legate soprattutto alla ormai vicina uscita delle nuove soluzioni grafiche appartenenti alla serie RTX 3000, le quali renderanno il Ray Tracing una feature collaudata e offriranno prestazioni superbe.

In particolare stando agli ultimi rumors in futuro avremo un nuovo modello che sostituirà la RTX Titan, nome in codice GeForce RTX 3090, la quale costituirà la top di gamma.

Secondo le ultime voci questo nuovo modello oltre ad offrire delle prestazioni da paura, avrà anche un design del dissipatore rinnovato, multilamellare e con ben due ventole di raffreddamento, arrivando a costare da solo 150 dollari, ma perchè le due ventole ?

Possibile presenza di un secondo processore

La nuova scheda di Nvidia basata su architettura ampere stando a quanto riportato da Coreteks, potrebbe integrare un co-processore dedicato interamente al Ray-Tracing, feature che effettivamente si sposerebbe col design a doppia v e doppia ventola, tenendo conto anche del  PCB dual-sided, con una ventola per il core grafico e una per quello RTX.

In parole povere quindi non avremo più i Tensor core e i core RTX all’interno del chip grafico bensì due soluzioni distinte montate a bordo che lavorano in sincronia per offrire il massimo delle prestazioni.

Che Nvidia abbia scelto questa opzione per distribuire meglio il calore e ottimizzare le dimensioni ? Al momento non ci è dato saperlo, infatti dovremo attendere la presentazione ufficiale che probabilmente avverrà a Settembre, armiamoci solo di pazienza.