Bonus Vacanze

Nel Decreto Rilancio varato lo scorso mese è previsto anche il famoso Bonus Vacanze. Il governo, come misura di sostentamento per le imprese del turismo (sfavorite come nessun’altra dall’emergenza Covid), ha previsto un bonus per gli italiani che da qui al prossimo mese di dicembre effettueranno una prenotazione alberghiera sul territorio nazionale.

Bonus Vacanze, cosa fare per prenotare un albergo in Italia

Il Bonus Vacanze può essere richiesto sia dalle famiglie, che dalle coppie e dai single. In base alla richiesta vi è un diverso valore per il bonus. Avranno diritto a 500 euro di sconto le famiglie, per le coppie sono previsti 300 euro mentre 150 per i single.

Il parametro fondamentale per la richiesta del Bonus Vacanze sarà la certificazione ISEE. La certificazione dovrà essere aggiornata al 2020, anno in corso. Soltanto i nuclei con attestazione ISEE uguale o inferiore a 40mila euro potranno usufruire del bonus.

A certificazione ISEE garantita, i richiedenti dovranno dotarsi (qualora non lo si abbia già) di SPID, l’identità digitale per i servizi di Pubblica Amministrazione. I dati di SPID saranno fondamentali per accedere ad un portale che sarà a breve operativo. Proprio attraverso questo portale sarà possibile effettuare la prenotazione alberghiera con il relativo sconto.

Come evidenziato recentemente, sono previste delle condizioni basilari. In primo luogo, gli italiani che usufruiranno del Bonus Vacanze non potranno effettuare prenotazioni su Booking, Hotels.com, AirBnb. In secondo luogo non tutto il valore dello sconto sarà cash. L’80% del valore totale del bonus sarà detratto subito al momento della prenotazione, il secondo 20% invece sarà rimborsato attraverso successiva dichiarazione dei redditi.