La piattaforma di e-commerce Amazon, secondo le ultime indiscrezioni vorrebbe coinvolgere tutti i propri venditori in una mega svendita di inizio estate, che ancora non è chiaro se si tratterà del tanto atteso Prime Day.

Secondo un documento riservato inviato dal gigante del commercio elettronico ai venditori di terze parti che sfruttano la sua piattaforma, Amazon starebbe pensando di realizzare un evento per inizio estate. Scopriamo insieme qualche dettaglio.

 

Amazon: Prime Day previsto per il mese di giugno?

Quasi terminata la bufera Coronavirus con ordinativi alle stelle e il colosso dell’e-commerce un po’ in difficoltà nella gestione di tutte le spedizioni, la società di Jeff Bezos sta pensando come “ricompensare” venditori e acquirenti per la pazienza mostrata nei mesi passati. E se nelle settimane passate si parlava di un possibile rinvio del Prime Day 2020, oggi la situazione sembra essere mutata.

Come anticipato precedentemente, ancora non è chiaro se la piattaforma abbia intenzione di anticipare il proprio Prime Day o se sia solamente una svendita aggiuntiva per i propri clienti. Le anticipazioni sembrerebbero far pensare alla seconda opzione, anche se non possiamo escludere che il colosso di Bezos decida di organizzare un Prime Day in grande, con promozioni che durano anche una settimana invece che due giorni.

L’evento, sempre secondo le indiscrezioni, dovrebbe prendere il via il prossimo 22 giugno 2020, con offerte che andranno avanti per un’intera settimana e non solamente per due giorni. Si tratterebbe dunque di una sorta di “svendita di inizio estate”, che potrebbe coinvolgere non solamente chi è iscritto al servizio Prime, ma anche tutti gli altri utenti della piattaforma. Non ci resta che attendere per avere maggiori indiscrezioni.