postepayTruffe terribili perpetrate ai danni degli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay possono davvero prosciugare tutto il conto corrente e rubare il denaro contenuto nello stesso. E’ necessaria la massima attenzione, ma prima scopriamo e conosciamo il meccanismo presente alla loro base.

Le truffe di questo tipo sono divenute con il tempo molto diffuse sul territorio nazionale, non tanto perché Poste Italiane non sia stata in grado di proteggere i propri clienti, quanto per la disattenzione e l’incapacità di molti di quest’ultimi.

Il meccanismo alla base del pericolo relativo alle PostePay parte dal solito phishing e dall’invio di messaggi di posta elettronica truffaldini. Il consumatore riceve un messaggio, con mittente l’azienda Poste italiane, nel quale si susseguono una serie di frasi decisamente preoccupanti, atte ad invogliarlo a premere un link interno per la modifica della password e la riattivazione dell’account.

 

PostePay: le truffe sono davvero molto pericolose

Collegandosi al sito linkato ci si troverà di fronte ad una situazione molto simile all’originale, il portale graficamente sembrerà esattamente lo stesso, ma presenta una differenza molto importante, è gestito completamente dai malviventi.

Ciò sta a significare che ogni informazione o dato sensibile inserito nello stesso potrà poi essere utilizzato dai suddetti per accedere indisturbati al conto corrente bancario per prosciugarlo di ogni suo centesimo. Il rischio è reale e non va assolutamente sottovalutato, se vi trovaste in una simile situazione l’unica cosa da fare sarà proprio quella di cancellare il messaggio e dimenticarsene (prima però segnalate il tentativo di truffa a Poste italiane).