phishing via emailIl phishing, ovvero quel tentativo di frode online solito attaccare gli utenti via email è ormai molto conosciuto in quanto ogni giorno sono decisamente numerose le comunicazioni che si presentano con l’obiettivo di rubare dati sensibili. Conoscere il phishing è fondamentale e comprenderne i passaggi è addirittura necessario per evitarne i danni che potrebbe causare attraverso un clic di troppo. Ecco, quindi, come comportarsi in caso di phishing e come riconoscere un messaggio fraudolento per ostacolare i malfattori.

Phishing: ecco come combattere la truffa che arriva via email!

 

Primo passaggio fondamentale al fine di fronteggiare i tentativi di frode senza alcun rischio è tenere a mente quali sono le strategie utilizzate per arrivare ai dati sensibili e al denaro. Quindi, è utile ricordare che quasi tutti i tentativi di phishing sono costituiti da email, messaggi, post e annunci vari che nascondendosi dietro nomi di enti ufficiali; e riportando comunicazioni fittizie, giustificano la richiesta di inserire, aggiornare e verificare dati attraverso una pagina suggerita; il cui link è appunto contenuto nel messaggio. Tenere a mente ciò potrebbe essere già sufficiente, in quanto nessuna azienda affidabile è solita utilizzare tale modalità per richiedere informazioni agli utenti, né contatta i clienti via email, SMS o Social per comunicazioni importanti.

E’ indispensabile, però, comprendere come come comportarsi in caso di phishing per evitare di correre qualunque rischio. Infatti, si consiglia di leggere con molta attenzione il messaggio in questione; tentare di identificare l’indirizzo dal quale proviene, verificare la presenza di link e file allegati, ignorare il messaggio e procedere con l’eliminazione immediata.