iphone-11-iphonepro-ultra-wideband-precisione-localizzazione-ios13

Negli ultimi anni Apple sottolinea spesso quanto sia importante la privacy per gli utenti. In iOS 13.3.1 la società ha incluso una nuova funzionalità in merito con lo specifico compito di tutelare i proprietari di iPhone 11, in particolare dal rilevamento della posizione. 

Come riportato su Twitter, l’ultima versione beta di iOS 13.3.1 include un nuova opzione attivabile che consente agli utenti di disabilitare il chip Ultra Wideband introdotto nella serie di iPhone 2019. La banda ultra larga permette ad alcune funzioni in iOS, come AirDrop, di localizzare in maniera più precisa un iPhone.

iPhone 11, il chip Ultra Wideband ora può essere disabilitato

Tuttavia, non è stato approvato per l’uso in tutti i paesi in cui sono venduti i modelli di iPhone 11 e fino ad ora ha registrato tutte le posizioni dei dispositivi, anche quando le opzioni del servizio di localizzazione erano disabilitate. Ora Apple sta risolvendo il problema, permettendoti di disabilitare il chip Ultra Wideband direttamente sul tuo iPhone 11.

Naturalmente, non sarai in grado di utilizzare nemmeno le funzionalità offerte dalla banda ultra larga. “La disattivazione della posizione per reti e wireless può influire su Bluetooth, Wi-Fi, e prestazioni Ultra Wideband “, cita iOS quando si disattivazione l’opzione.

Se fino ad ora non eri a conoscenza delle potenzialità dell’Ultra Wideband, ora sai perché nel prossimo aggiornamento iOS arriverà un’opzione per disabilitarla. Molto probabilmente la banda ultra larga arriverà anche su tutti gli iPhone del 2020. Nel frattempo, ci aspettiamo anche un successore di iPhone SE quest’anno, insieme al lancio dei prossimi device di punta a settembre.