samsung-ssd-scanner-impronte

Gli SSD portatili, una scelta perfetta per via del connubio tra comodità e velocità. Negli ultimi tempi sono diventati molti popolari detto questo, spesso, non sono paragonabili alle versioni pensate per rimanere all’interno di un computer. Detto questo, l’evoluzione è sempre dietro l’angolo e Samsung ha ben pensato di presentare qualcosa di nuovo e alquanto particolare. Ha introdotto il T7 Touch la cui caratteristica che più fa parlare di sé è la presenza di un sensore biometrico, uno scanner per la lettura delle impronte digitali.

In merito non c’è molto da dire, è semplice un modo per garantire una sicurezza in più che va a unirsi a una crittografia hardware AES a 256 bit. Ovviamente non è l’aspetto di punta di questo prodotto, piuttosto è la velocità che risulta notevole per un SSD portatile, un upgrade degno di nota rispetto al T5. La velocità di lettura è il doppio, quasi il doppio, del predecessore, 1 GB/s.

 

Samsung: T7 Touch

Un altro aspetto importante è la connettività. Sul corpo dell’SSD è presenta una porta USB-C a USB-C e una seconda USB-C ma a USB-A. In aggiunta c’è il connettore principale basato su una USB 3.2 il cui supporto di velocità arriva a 10 Gbps. A livello di taglie di memoria ce ne sono tre. Il base è da 500 GB il cui prezzo originale in dollari è 129. Successivamente c’è il 1 TB da 229 dollari e infine il 2 TB da 399 dollari. L’arrivo sul mercato dovrebbe essere entro la fine del mese e sarà disponibile in due colori, nero e argento.