Tutti gli appassionati del genere fantasy conoscono Il signore degli anelli e Il trono di spade. Entrambe sono saghe famosissime, nate come libri per poi passare al grande e al piccolo schermo. La prima è la nota e storica trilogia di J. R. R. Tolkien, divenuta poi ancora più nota per i film usciti al cinema negli anni 2000.

La seconda è invece una saga non ancora terminata, scritta dall’autore contemporaneo George R. R. Martin e diventata una delle più famose e acclamate serie televisive prodotta da HBO e conclusasi lo scorso anno. Già dal 2017 si era incominciato a parlare di una probabile serie tv de Il signore degli anelli, la cui trama probabilmente ambientata nella Seconda Era, affronterà le vicende che precedono La compagnia dell’anello.

Cosa hanno in comune queste due serie tv

Chi ha amato Il trono di spade, sa benissimo chi sia Eddard (Ned) Stark, importantissimo personaggio della saga interpretato da Sean Bean nella prima stagione della serie. Più avanti, nelle vicende successive, la versione giovane di Ned è stata interpretata da Robert Aramayo, giovane attore inglese che abbiamo già visto in Animali notturni (2016), Harley e i Davidson (2016) e anche in un episodio di Mindhunter (2019).

L’attore è stato recentemente confermato come uno dei protagonisti della futura serie tratta dai libri di Tolkien e prodotta dagli Amazon Studios e in uscita nel 2021 sulla piattaforma streaming Prime Video. Il ruolo era stato precedentemente assegnato a Will Poulter, che avrebbe dovuto interpretare il ruolo di Beldor insieme a Markella Kavenagh nel ruolo di Tyra.

Successivamente l’attore si è trovato a dover rifiutare la parte a causa di impegni lavorativi precedenti che gli avrebbero impedito la presenza sul set. La serie sarà girata in Nuova Zelanda e sarà composta da 20 episodi, i primi due dei quali, girati da Juan Antonio Bayona.