Da poche ore Microsoft ha rilasciato il November Update per tutti i PC con Windows 10 Nonostante si passi dalla versione 1903 alla 1909, le novità sono davvero poche rispetto al solito: sembra tornare al Service Pack per Windows 7.

Windows 10: gli aggiornamenti sono pochi ma buoni

Partiamo con i tempi di aggiornamento, che sono ristrettissimi. Con una buona connessione e un SSD, le fasi di download e di aggiornamento si concludono in 5 minuti. Ciò è dovuto al fatto che si tratta di una versione rivista e corretta e sicuramente migliorata per le performance, con qualche piccola aggiunta, rispetto a quella rilasciata lo scorso maggio.

Le novità sono le seguenti: partiamo dal banner di notifica, che è stato migliorato con l’accesso diretto alle impostazioni di notifica mediante la piccola icona che raffigura l’ingranaggio, di color grigio. Cliccandovi sopra, si possono disabilitare con soluzione definitiva tutte le notifiche provenienti da un’app molesta.

Il menu Start ha visto un piccolo cambiamento di uso per gli utenti meno preparati, o che poco usano questo sistema operativo. Il Navigation Pane, che è il pannello laterale dal quale si può accedere a documenti, download, si espande automaticamente semplicemente quando ci si passa sopra il mouse.

Tra i miglioramenti più consistenti per gli utenti, abbiamo un incremento dell’autonomia della batteria per PC con specifiche informazioni dell’hardware, grazie ad un avanzamento dell’efficienza di energia dalla CPU. Sempre in ambito processore, sono stati aumentati i criteri che definiscono il carico di lavoro sui core di quest’ultima.

Come con ogni rilascio di aggiornamenti, anche nel caso di Windows 10, la distribuzione automatica è graduale.