vita senza smartphone

L’utilizzo degli smartphone ha conosciuto una vera e propria svolta nel corso degli anni incrementando notevolmente col passare del tempo. Ad oggi questi dispositivi permettono di effettuare molte operazioni aiutando ogni possessore nella vita di tutti i giorni e semplificando di gran lunga una serie di funzioni. Visto il gran utilizzo che oggi si fa degli smartphone, pare ovvio che gli utenti si interessino anche agli effetti che questi dispositivi possono avere sulla salute umana e se, effettivamente, vi sono dei rischi come quelli di cui si legge sulla maggior parte dei social network. Nel corso del tempo, infatti, proporzionalmente all’aumento dell’utilizzo degli smartphone, sono aumentate anche le fake news in merito a possibili  controindicazioni: scopriamo cosa c’è di vero.

Smartphone: utilizzarli troppo danneggia il corpo umano?

Prendendo come punto di inizio ciò che affermano la maggior parte delle fake news, un utilizzo intensivo degli smartphone sarebbe la ragione causante dell’insorgenza di tumori al cervello o più in generale nel corpo umano. Grazie alle ricerche scientifiche che sono state effettuate nel corso degli anni, però, è stato possibile smentire una volta per tutte queste cospirazioni che, infatti, non hanno alcuna base scientifica. Adottando, ad esempio, i dati rilevati dall’AIRC possiamo scoprire che la correlazione tra l’insorgenza di tumori ed uso elevato dello smartphone è così minima da non poter garantire una correlazione. In ogni caso, a confermare tali ricerche interviene anche la natura stessa delle radiazioni emesse dagli smartphone che, a differenza dei raggi x e dei raggi gamma, non possono provocare mutazioni genetiche del DNA visto che sono di tipo non ionizzante.