tempesta magnetica

In questi giorni, si sta diffondendo la notizia in merito ad una imminente tempesta solare che potrebbe colpire la Terra. È noto che le variazioni nell’attività della nostra stella abbiano inevitabilmente degli effetti anche sul nostro pianeta, dal momento che le interazioni magnetiche tra i due corpi celesti potrebbero andare ad inficiare alcune dinamiche dei nostri sistemi satellitari, nelle reti internet e nelle connessioni. D’altra parte, siamo sottoposti a questo rischio continuamente, e nonostante le notizie circolanti, lo siamo in questo periodo non più di altri momenti storici.

Eppure la notizia circolante in questi giorni sembrerebbe gettare un notevole allarmismo nell’opinione pubblica, andando così a creare un panico in realtà ingiustificato. Non sembra esistere infatti alcuna notizia certa che vi sia il pericolo imminente di una tempesta solare che possa causarci tutti questi problemi.

Ma allora, da dove nasce questo fraintendimento?

La notizia riportata da Ansa è un po’ diversa da quanto rimbalzato fra i giornali in questi giorni. Vediamo perché.

Tempesta solare in arrivo? Colpa di una sbagliata interpretazione

Ansa ha infatti diramato notizia della pubblicazione, da parte del Journal of Space Weather and Space Climate, di un paper in cui si riportavano sollecitazioni nella messa in sicurezza delle infrastrutture elettriche che potrebbero subire danni da una possibile tempesta solare.

Non si parla di nulla di imminente, ma costituiva una serie di linee guida inviate all’Agenza Spaziale Europea (ESA) e ad altri centri di ricerca spaziali per essere pronti ad una eventualità che, effettivamente, qualora si verificasse senza la giusta preparazione potrebbe comportare danni ingenti.