android 10Con Android, solitamente è possibile utilizzare l’apposito sensore per le impronte digitali per accendere il display del proprio dispositivo. Questa funzionalità ha smesso di funzionare con Android Q e durante le fasi beta. Probabilmente per questo motivo non è presente nella versione finale di Android 10. Sembra anche che Google non abbia alcuna intenzione, per ora, di risolvere il problema.

Come con tanti altri smartphone, c’è un sistema intelligente integrato che permette di passare il dito sullo schermo per accenderlo rapidamente. Questo ti permette, ad esempio, di controllare l’ora, o altre funzionalità accessibili direttamente dal display, anche quando è bloccato. C’è anche una sorta di timeout, ossia un limite di tempo entro il quale lo schermo rimane acceso per poi spegnersi nuovamente. In questo modo si evitano inutili sprechi della batteria.

Android 10: il sensore non funziona, impossibile accendere e spegnere il display tramite impronte

Il bug che non permette di accendere il display con un semplice tocco è stato segnalato da numerosi utenti, quindi c’era la speranza che venga corretto. Tuttavia, Google afferma che il problema è stato “rinviato […] per essere preso in considerazione in futuro”. Recentemente sono trapelate delle indiscrezioni riguardanti un problema con molti Pixel 4. Pare che questi dispositivi abbiano un sensore per impronte piuttosto difettoso, che non funziona affatto.

Leggi anche:  Android 10 potrebbe arrivare oggi sul tuo smartphone

Per un dispositivo che si basa unicamente sull’uso delle impronte, come tutti i dispositivi smart degli ultimi anni, non è un problema da sottovalutare. Probabilmente è anche per questo che l’azienda non ha attualmente il tempo e la volontà di dedicarsi ad altri problemi ritenuti minori. Dunque, non resta che aspettare per sapere se Android 10 prima o poi permetterà nuovamente l’accensione del display con un rapido tocco.