Facebook

Nelle ultime ore il social network Facebook ha pubblicato i dati relativi all’ultima trimestrale e, nonostante la maxi multa ricevuta dall’Antitrust, i valori superano le aspettative.

Vi ricordo che la maxi multa da 5 miliardi di euro è arrivata in seguito ad una lunga indagine dell’Antitrust su Facebook e il caso Cambridge Analytica che lo ha colpito ormai un anno fa. Ecco i dettagli.

 

Trimestrale Facebook sopra le aspettative nonostante la multa

Nel report finanziario relativo al periodo aprile-giugno 2019, la piattaforma Facebook ha messo a segno un fatturato di 16.9 miliardi di euro, con un aumento del 28% rispetto ad un anno fa e superiore alle aspettative degli analisti. L’utile netto è però sceso a 2.6 miliardi contro i 5.1 miliardi dell’anno scorso, segnando un -49%. Il mercato è comunque soddisfatto, anche perché la pubblicazione della trimestrale ha fatto salire il titolo di Facebook di circa il 56%.

Leggi anche:  Facebook ha intenzione di riprovarci con le notizie verificate

Anche il numero di utenti giornalieri attivi è rimasto invariato a 1.59 miliardi, in linea con quanto atteso dagli analisti. Secondo questo report possiamo confermare che il guadagno medio per utente è di 7.05 dollari contro i 6.87 dollari attesi dal mercato con un rialzo del 18% anno su anno. Al momento l’obiettivo principale del CEO Mark Zuckerberg è quello di trasformare l’attività principale di Facebook dalle News Feed alle Storie.

Quest’ultime, nonostante siano state lanciate ormai parecchio tempo fa, non hanno mai avuto un successo clamoroso, probabilmente perché gli utenti sono abituati a postare i propri momenti sull’altra piattaforma di Zuckerberg, Instagram. Ecco le parole di Sheryl Sandberg: “Pensiamo che lo spostamento sulle Storie siano una grande opportunità per noi e per gli inserzionisti nel medio-lungo termine“.