samsung-dispaly-smartphone

Che il Galaxy Fold di Samsung sia arrivato sul mercato ormai l’abbiamo capito tutti dal fatto che sono arrivate anche diversi lamentele. Diversi primi possessori di tale dispositivo hanno riportato in poche l’ora la rottura del display, mai nello stesso punto tra l’altro. Tutto questo ha costretto il produttore sudcoreano ad uscire subito pubblicamente, ma in ogni caso è un problema preannunciato. Per quanto commercializzato a 2000 euro è comunque un prototipo in quanto la tecnologia non è ancora ad uno stato ottimale.

Apparentemente questo dispositivo non è l’unico che possiamo attribuire alla famiglia degli smartphone pieghevoli che Samsung ha intenzione di proporre al mercato. Secondo una testata proprio sudcoreana infatti la compagnia sta sviluppando due nuove tipologie di display. I nomi sono G-Type e S-Type e sembra che facciano riferimento a due dispositivi distinti, ma entrambi sono pannelli pieghevoli.

Leggi anche:  Sony Xperia Ace: la vera ammiraglia compatta della nuova serie

Samsung e gli smartphone pieghevoli

Da quello che è stato descritto dalle varie testate le dimensioni delle due tipologie di display rispettivamente di 8 e 13 pollici; sembra che gli smartphone che li monteranno andranno a competere con gli iPad Mini e iPad Pro il che è di per sé sorprendente. Ovviamente la caratteristica principale non è la dimensione, ma il fatto che si piegano e come suggerisce il nome lo fanno in maniera diversa, anche rispetto al Galaxy Fold. La tipologia G si piegherà per 2 volte mentre la S lo farà ben 3 volte. Ora non è chiaro quando i primi dispositivi che adotteranno tali display prenderanno la luce, ma potrebbe già essere entro la fine dell’anno.