microsoft windows 10 mobile

La fine definitiva di Windows 10 Mobile è sempre più vicina, potremmo dire ormai dietro l’angolo. Da tempo non vengono presentati smartphone dotati del sistema operativo di Microsoft. L’ultima release ufficiale dell’OS è caratterizzata dal numero di versione 1709 e risale ad ottobre 2017.

Joe Belfiore, Vice Presidente dell’azienda, nel 2017 ha confermato il primo step verso l’abbandono. Il colosso di Redmond avrebbe continuato a supportare la sicurezza dell’OS senza tuttavia sviluppare nuove funzionalità.

In queste ore si è compiuto il secondo passo verso il declino definitivo. L’azienda di Redmond ha ufficialmente confermato la fine del supporto per il proprio sistema operativo. In questo modo non verranno più sviluppati bugfix e sistemi di sicurezza. È curioso come la stessa Microsoft consiglia il passaggio a smartphone dotati di sistema operativo Android o iOS, a seconda dei gusti o delle necessità personali.

Il supporto a Windows 10 Mobile verrà interrotto il 10 dicembre 2019 e i device non riceveranno più aggiornamenti di alcun tipo a partire da questa data. Superata la deadline, continueranno ad essere attivi i backup dello smartphone per le impostazioni e alcune app. Microsoft ha indicato un periodo di tre mesi, quindi fino al 10 marzo 2020 per queste funzioni in particolare.

Leggi anche:  Android Q sarà completamente diverso: ecco le 3 funzioni più attese

La durata di funzionamento del servizio cloud di salvataggio delle foto da un dispositivo esistente sarà leggermente più lungo. Infatti Microsoft stima un periodo di 12 mesi a partire dalla fine del supporto. Non è chiara la situazione per le app di terze parti e se queste funzioneranno ancora dopo il 10 dicembre 2019 o sarà necessario per forza passare ad un nuovo terminale anche solo per utilizzare Whatsapp.