samsung pay galaxy

In queste ore gli utenti Samsung stanno lamentando un grave problema che affligge i terminali dell’azienda. Sembra infatti che gli smartphone hanno un battery drain eccessivo che rende difficile utilizzare il device.

Il problema sembra legato ad un bug dei Framework di Samsung Pay. Il consumo varia da utente ad utente, ma in alcuni casi si è raggiunto anche il 60% della batteria mangiata da Samsung Pay. Ovviamente è una situazione anomala in quanto chi utilizza l’app, nel migliore scenario, la apre per effettuare il pagamento e la chiude. A causa di questo bug, l’app continua a rimanere attiva anche dopo che la si è chiusa. Il sistema consuma le risorse di sistema per operazioni non essenziali, facendo lavorare il System on a Chip senza motivo.

Al momento, l’unico modo per evitare questo problema sembra essere quello di forzare la chiusura dell’app. Bisogna recarsi nelle impostazioni di Samsung Pay e terminare l’applicazione manualmente. Questa operazione deve essere ripetuta ogni volta che si apre il servizio. Samsung al momento non è ancora intervenuta in via ufficiale. Certamente i tecnici dell’azienda sono al lavoro per risolvere il problema e nei prossimi giorni potrebbe arrivare un aggiornamento bugfix.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A50 ottiene la certificazione Bluetooth

Ricordiamo che Samsung Pay permette di trasformare il proprio smartphone in una carta di credito/debito ed effettuare pagamenti contactless attraverso l’NFC. È presente sui device di ultima generazione e può essere installata su tutti i device compatibili. In Italia è possibile utilizzare l’app grazie agli istituti di credito partner di Samsung come BPER e Ubi Banca.