come registrare telefonate

Grazie alla continua evoluzione della tecnologia, noi consumatori abbiamo la possibilità di facilitare (in parte) la nostra vita quotidiana; recentemente vi abbiamo parlato, di come scoprire l’identità di un numero anonimo in modo semplice e veloce (per maggiori informazioni clicca qui); con la tecnologia di oggi, noi consumatori possiamo anche registrare la conversazione durante una chiamata.

Android: come registrare una chiamata

Sicuramente, il consumatore che necessita di registrare una telefonata ha diversi motivi e a prescindere da esso, la Sentenza n°36747 del 24 settembre 2003 specifica che uno dei due interlocutori può registrare una chiamata senza effettuare alcun reato.

Call Recorder è la prima applicazione che vogliamo descrivervi: è un applicazione gratuita che può essere scaricata su qualsiasi smartphone; una volta scaricata, l’applicazione richiederà alcune autorizzazione e se attivare l’opzione “Rec abilitato” così da registrare tutte le future chiamate, in entrata e in uscita. L’applicazione crea una cartella apposita dove verranno inserite automaticamente tutte le registrazioni.

Per chi possiede un iPhone, consigliamo TapeACall un applicazione che presenta una versione gratuita e una a pagamento; la versione gratuita consente al consumatore, di registrare i primi 60 secondi della conversazione, durante la chiamata mentre, la versione a pagamento costa 9,99 Euro e garantisce la registrazione illimitata di qualsiasi chiamata.

Una volta installata l’applicazione, basterà aprirla per registrare una chiamata da effettuare mentre, per le chiamate in entrata è possibile registrare la conversazione solo dopo aver risposto alla telefonata.

Come abbiamo già detto, la tecnologia di oggi ci fornisce innumerevoli applicazioni adatte ad ogni situazione; inoltre, si tratta di app facili, veloci e intuitive da utilizzare.