google-nexus-6p-5x

Se hai deciso di comprare un dispositivo Android con l’idea di non cambiarlo in tempi brevi allora ti dovrai aspettare di non ricever più aggiornamenti ad un certo punto; è uno dei punti deboli più grossi del sistema operativo del robottino verde e tutti lo sappiamo. Questo è un dato di fatto e quindi ogni anno ci sarà da aggiornare, ironico, una lista di dispositivi arrivati al capolinea.

A questo giro sembra proprio che siano due smartphone particolari ad aver raggiunto tale destino ovvero i Nexus 5X di LG e il Nexus 6P di Huawei. I dispositivi sviluppati in collaborazione con Google vedranno proprio la cessione dell’arrivo della patch sulla sicurezza e sembra proprio una decisione della Grande G.

 

Nati mali, ma ancora in vita

Questi smartphone sono stati un successo nelle vendite, ma al tempo stesso sono risultati essere dei buchi neri di problemi. Sono risultati altamente pieni di falle e l’abbandono delle patch di sicurezza potrebbe rendere la situazione ancora peggiore. Entrambi ricevettero l’aggiornamento ad Android 8.0 Oreo l’anno scorso ed è ovvio che quello era il capolinea dal punto di vista del sistema operativo.

Leggi anche:  Android: 5 nuove app sconosciute scelte dalla redazione per il Play Store

Il programma Pixel di Google è sostanzialmente l’evoluzione del programma Nexus e mentre a gennaio c’è stato il rilascio della patch dedicati proprio ai Pixel, Pixel 2 e Pixel 3, con relativi modelli XL, per i Nexus non è arrivato niente. Questo è il segno che la compagnia ha deciso di smettere di aggiornare questi smartphone lasciando da soli i proprietari dei due modelli protagonisti di questa storia.