brevetti smartphone SamsungSamsung è pronta a rivolgersi a Google e al suo assistente digitale per i prodotti TV nel 2019, secondo Variety. Ciò segnerà una mossa significativa per l’industria, considerando quanto sia prolifico Samsung in termini di vendite di smart TV, e la sua dipendenza fino ad ora dal proprio assistente Bixby.

Annuncio CES in arrivo

La partnership tra Samsung e Google sarà annunciata durante il CES 2019 di gennaio. Ciò avrebbe senso in quanto in genere un certo numero di società, tra cui Samsung, utilizza questo particolare evento per annunciare i rispettivi prodotti TV per l’anno successivo. Questo probabilmente significherà anche che, sebbene l’annuncio verrà a gennaio, l’effettiva disponibilità di Google Assistant sui televisori Samsung potrebbe non arrivare nell’immediato.

Il supporto di Google Assistant sta guadagnando quota

Il CES 2018 era in gran parte dominato da Google Assistant e sembra che stia iniziando a dare i suoi frutti, visto che ora Samsung sembra essere a bordo. Google Assistant avrà automaticamente accesso a un numero maggiore di utenti già diventando disponibile sulle TV Samsung. Tuttavia, l’integrazione più avanzata non sarà disponibile. Ciò è probabilmente dovuto all’idea di Samsung che vuole mantenere un maggiore controllo senza diventare troppo dipendente da Google Assistant.

Cosa significa questo per Bixby?

Samsung ha il proprio assistente digitale, ossia Bixby. Tuttavia, e nonostante la società abbia spinto l’uso di Bixby su una varietà di prodotti, la soluzione di Samsung è molto più limitata rispetto a Google Assistant e Amazon Alexa. Questo è ancora più vero a livello TV. Se l’annuncio arriva come ora riportato, potrebbe essere interpretato da alcuni come la prova che Samsung inizia a perdere interesse nella propria soluzione o, per lo meno, cede a un prodotto superiore. Anche se è molto più probabile che sia così, ciò rappresenterà una soluzione a breve termine, con la società ancora impegnata a utilizzare la propria soluzione a lungo termine.

Leggi anche:  Flop Galaxy Fold: dopo due giorni ecco i primi display rotti

Arriva anche il supporto audio migliorato

Oltre al supporto di Google Assistant, il rapporto afferma anche che questi nuovi televisori avranno una qualità audio migliore rispetto a prima. Il rapporto non si riferisce solo alle stesse fonti per queste informazioni, ma anche a un numero di brevetti che sono stati individuati. In breve, sembrerebbe che Samsung TV nel 2019 utilizzi l’audio spaziale in cui i televisori diventano più consapevoli di ciò che li circonda e rispondono per garantire che l’esperienza di ascolto sia buona come può essere all’interno di ogni stanza / spazio. Questa è una tecnologia che è diventata celebre nel 2018 e utilizzata da Google nei suoi altoparlanti Home Max.