IPTV: i rischi per gli utenti raccontati da Le Iene, multe e reclusione in agguato

Le Iene di solito fanno molto scalpore grazie alle loro inchieste e servizi vari resi interessanti ancor di più dall’applicazione diretta sul campo. Gli speciali ed estrosi inviati scendono infatti in campo con lo scopo di svelare tante cose, come ad esempio l’IPTV.

Questa è una delle pratiche che in Italia stanno prendendo sempre più piede ed è davvero semplice constatarlo. Moltissime persone godono di questo servizio che ricordiamo essere illegale, il quale riesce a permettere la visione di contenuti di ogni piattaforma. I prezzi sono bassissimi e il tutto arriva grazie alla connessione. durante la scorsa settimana il noto programma televisivo ha provato a vederci chiaro, andando a Napoli, una delle roccaforti italiane del servizio IPTV.

 

IPTV: Le Iene spiegano chi è più esposto ai rischi e quali sono le sanzioni in cui si può incorrere

Il servizio in onda settimana scorsa su Italia 1 è stato davvero esplicativo al massimo e gli utenti hanno capito davvero tutto. In molti addirittura sono stati spinti a chiedere info proprio dopo aver fiutato un’ottima occasione. 

Leggi anche:  IPTV: come dissero Le Iene, ecco le prime multe salatissime agli utenti abbonati

L’IPTV in effetti conviene dal punto di vista economico, visto che il prezzo varia dai 10 ai 15 euro mensili con tutte le piattaforme incluse nel prezzo. Ma quali sono i rischi a cui si va incontro utilizzando tale sistema pirata? Le Iene hanno spiegato bene anche questo, ma pare che l’utente che acquista il servizio possa raramente essere scoperto.

Chi invece vende l’IPTV può andare incontro a multe salate anche fino a 25.000 euro o magari a 3 anni di reclusione.