WhatsApp: ritorno a pagamento improvviso per tutti, il messaggio fa tremare gli utenti

Il furto o smarrimento dello proprio smartphone è quanto di peggio ci possiamo augurare per il nostro quotidiano. Perdere il mobile device vuol dire perdere un oggetto di inestimabile valore e perdere anche tutti quei file personali di primaria importanza. Foto, video, e contatti memorizzati in rubrica al 99% dei casi non saranno più recuperati.

 

WhatsApp, come recuperare il proprio smartphone con la chat

Se anche voi siete – per vostra sfortuna – passati per questo travaglio, saprete che non c’è cosa più complicata del recupero di uno smartphone rubato. Sul web ci sono vari metodi che semplificano la vita. Tra questi metodi non possiamo sottolineare quello offerto da WhatsApp con la sua particolare features per la condivisione della posizione real time.

Tutti i profili che hanno attiva la geolocalizzazione in qualche gruppo o con qualche determinato contatto avranno possibilità maggiori di riabbracciare il dispositivo dopo un furto o lo smarrimento.

Leggi anche:  WhatsApp per Android arriva su tablet, ma solo in versione beta

Sia chiara una cosa: non stiamo dicendo che la localizzazione porta al recupero dello smartphone. Per far sì che il metodo funzioni sono necessarie alcune accortezze molto rigide. In primis, il device deve essere acceso e connesso al web, in secondo luogo la condivisione della posizione non deve mai essere interrotta.

Su internet molti utenti affermato come la chat sia stata di fondamentale aiuto per il ritrovamento del cellulare. Voi cosa ne pensate: la funzione di WhatsApp può essere davvero efficace?