Sony render

La divisione smartphone di Sony continua a registrare risultati negativi, al contrario degli altri reparti della società che stanno godendo di una crescita senza precedenti. Questo è quanto riferito dal rapporto finanziario consolidato del gigante tecnologico per il primo trimestre dell’anno fiscale 2018, vale a dire il secondo trimestre dell’anno in corso.

Sony Mobile ha perso l’equivalente di oltre 97 milioni di dollari nei tre mesi fino al 30 giugno. E’ riuscita a vendere solo due milioni di smartphone, un numero in calo rispetto ai 3,4 milioni di un anno fa. Il suo fatturato è quindi diminuito di circa 435 milioni, scendendo a 1,18 miliardi.

La Sony Pictures è l’unica altra divisione che ha fatto registrare un deficit nel periodo dei tre mesi, perdendo circa 68 milioni. La società risulta essere comunque molto più ottimista riguardo a tale unità. Il settore mobile di Sony ha iniziato a perdere denaro durante l’ultimo anno fiscale. Ha chiuso infatti con 250 milioni in rosso, mentre ha fatto registrare un profitto di 93 milioni nel periodo precedente.

Leggi anche:  Samsung: quest'anno potremmo non vedere la variante Active del Galaxy S9

Dati gli scarsi risultati finanziari per il nuovo anno, Sony Mobile potrebbe finire per registrare perdite annue record per smartphone tra nove mesi. Le cause sarebbero legate alla diminuzione dei volumi di vendita in Europa e nel suo paese d’origine. La società prevede che nei prossimi mesi le vendite nel Vecchio Continente continuino a ridursi in maniera importante.

 

Sony ha annunciato i dati finanziari del primo trimestre, la divisione smartphone soffre

 

Anche le fluttuazioni dei tassi di cambio potrebbero influenzare negativamente la divisione smartphone di Sony, sebbene l’azienda stia pianificando di combatterli con iniziative di riduzione dei costi.

Sony Xperia XZ2 Premium, uno smartphone pesante

A livello di azienda, Sony sta facendo meglio che mai, avendo fatto registrare un fatturato di 17,45 miliardi di dollari e 1,74 miliardi di dollari di reddito trimestrale. Parliamo di una variazione annua del 24%. La società non ha ancora intenzione di abbandonare il settore della telefonia mobile che dovrebbe rappresentare quello più importante in termini di innovazioni tecnologiche del prossimo decennio.